Cerca nel blog

Aforisma del giorno

VINCERE LA TIMIDEZZA

La timidezza è un turbamento diffuso ed è legata ad un tipo di emozione: la vergogna. Esistono diversi tipi di timidezza: la timidezza sociale, con le persone dell'altro sesso, ecc... Può essere mascherata anche dall'aggressività.

Molto probabilmente questo sentimento deriva dall'infanzia. Se ci crediamo poco simpatici, stupidi, ecc... forse questo può derivare da alcune critiche ricevute, quando eravamo bambini, ed incanalate nell'inconscio.


Il problema di fondo è l'esistenza di un'immagine negativa di sé la quale influisce sul nostro comportamento che, a sua volta, rinforza le nostre credenze creando così un ciclo autorinforzante

Faccio un esempio: Maddalena crede di non riuscire ad intavolare un discorso interessante con le persone, ogni volta che ci prova si accorge di essere molto impacciata, a volte non riesce nemmeno a formulare bene le parole, non riesce neanche a sostenere lo sguardo degli altri, poi inventa una scusa e si congeda. Maddalena conclude, dal comportamento appena adottato, che effettivamente è troppo timida e non riuscirà ad avere rapporti sociali significativi.

Qual è il problema di Maddalena? Il problema è che Maddalena ha delle false credenze che influiscono sul suo comportamento. Deve lavorare sull'autostima, deve mettere in dubbio le sue credenze e modificare il comportamento. Per poterlo fare ha bisogno di contrastare i PAN (pensieri automatici negativi) nel suo dialogo interiore, e poi mettersi in gioco.

Uno strumento che si può usare per alleviare la timidezza è 'il cerchio della sicurezza' (spiegato in un post precedente), ma ce ne sono altri come la tecnica del 'come se...' (che spiegherò nel libro), il rehearsal immaginativo, ecc...

Se usi altri strumenti per vincere la timidezza scrivili pure!

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...