Cerca nel blog

Aforisma del giorno

DEPRESSIONE E LUCE

Con l’arrivo dell’autunno può insorgere la depressione legata al cambio di stagione o  precisamente il disturbo affettivo stagionale  (SAD). Esiste una cura basata sulla luce, un trattamento naturale, una terapia dolce, non invasiva.

Questa iniziativa è stata attuata dal policlinico Santa Maria alle Scotte di Siena, presso il reparto di psichiatria Universitaria diretta dal professor Andrea Fagiolini. “La terapia, spiega Fagiolini, viene applicata con successo alla Sad che rappresenta una forma di depressione correlata alla periodicità stagionale che si presenta in autunno-inverno e scompare in primavera-estate.

La terapia consiste in una serie di esposizioni ad una fonte luminosa artificiale, fornita da speciali lampade dotate di filtri per i raggi ultravioletti. Il raggio è proiettata dall’alto in direzione degli occhi, per un periodo che varia da 30 minuti a un’ora, in base a tipo e potenza della lampada, da ripetere ogni mattina e da effettuare preferibilmente in autunno o in inverno
“.
La luce, attraverso il nervo ottico e dopo diversi processi stimola la produzione di melatonina. La mancanza di luce può portare al disturbo del sonno con conseguente squilibrio del tono dell'umore.

In questo modo -afferma Fagiolini- il sistema neuro-endocrino mantiene quella ciclicità che ci fa sentire bene e che regola, in modo costante, i nostri tempi fisiologici, migliorando umore, appetito e sonno“.

Si sono prese in considerazione altre applicazioni della Light Therapy, come ad esempio nella depressione che non è legata alla luce, la depressione maggiore ed altre forme depressive.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...