Cerca nel blog

Aforisma del giorno

COSA SONO GLI ATTACCHI DI PANICO?

Hai mai sentito un nodo alla gola, un'imminente pericolo che però non c'è, oppure sentire accelerare bruscamente il tuo cuore dalla paura senza apparente causa?

Se la risposta è affermativa potresti far parte del folto gruppo di persone che soffrono di attacchi di panico.

Secondo il DSM IV l'attacco di panico è caratterizzato da:


“Un periodo preciso di intensa paura o disagio, durante il quale quattro (o più) dei seguenti sintomi si sono sviluppati improvvisamente ed hanno raggiunto il picco nel giro di dieci minuti”

I sintomi sono i seguenti:

  1. palpitazioni, cardiopalmo o tachicardia
  2. sudorazione
  3. tremori fini o a grandi scosse
  4. dispnea o sensazione di soffocamento
  5. sensazione di asfissia
  6. dolore o fastidio al petto
  7. nausea o disturbi addominali
  8. sensazione di sbandamento, di instabilità, di testa leggera o di svenimento
  9. derealizzazione (irrealtà) o depersonalizzazione (distaccati da sé stessi)
  10. paura di perdere il controllo o di impazzire
  11. paura di morire
  12. parestesie (sensazioni di torpore o di formicolio)
  13. brividi o vampate di calore”

C'è anche da distinguere tra Panico, Attacchi di panico e Disturbi di panico (DAP).

Oltre a ciò, come se non bastasse, si forma un altro tipo di ansia che viene chiamata 'ansia anticipatoria' in altre parole è "l'ansia di avere ansia" o un attacco di panico.

Tuttavia molti sono dell'idea che il problema principale sia appunto l'attacco di panico, l'ansia o il disagio emotivo. In realtà questi ultimi sono solo la punta dell'iceberg, il vero problema è più profondo.

Possiamo anche dire che l'attacco di panico possiamo paragonarlo alla 'febbre' ovvero ad un sintomo, ma il vero problema è forse un infezione, eliminata questa, passa anche il sintomo, cioé la febbre.

Perciò devi indagare cosa c'è nel profondo, forse con una psicoterapia e questa ti darà un duplice beneficio:
  • Analizzare il problema all'origine
  • Acquisire strumenti per fronteggiare l'ansia anticipatoria
Una 'tecnica' che puoi usare è la respirazione rilassante, ma anche il cerchio della sicurezza, ecc...
La tecnica della respirazione rilassante è utile in quanto chi ha un attacco di panico solitamente ha una respirazione breve e molto frequente ed il battico cardiaco accelerato. Questo tipo di respirazione rilassante agisce a livello fisiologico riducendo il battito cardiaco e ripristinando il respiro normale. L'importante è attuarla a livello del diaframma (respirare con la pancia anziché con il torace).

Tu come sei riuscito a vincere gli attacchi di panico?

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...