Cerca nel blog

Aforisma del giorno

RELAZIONE LUNGA E SALUTE MENTALE


Da quanto tempo sei con il tuo coniuge? Da molto? Da poco? Leggi quello che segue, ti stupirà!

Da uno studio Neozelandese pubblicato sul British Journal of Psychiatry è emerso che se una coppia sta da molto tempo insieme ci sono dei benefici psicologici. Del resto anche altrove altri psicologi e psichiatri avevano confermato ciò, solo che questa è una delle poche volte che si conduce uno studio vero e proprio.

Il risultato dello studio afferma maggiore è il tempo in cui stiamo con lo stesso partner e migliore è la nostra salute mentale, minore è anche l'insorgenza di depressione, suicidi, abuso di sostanze.

Certo, questo è un colpo basso per i single! Se appartieni a quest'ultima categoria forse dovresti rivalutare la cosa!

Sono perfettamente d'accordo con questo risultato. I benefici psicologici che si hanno avendo un coniuge sono molteplici, uno è quello di doversi confrontare continuamente quando sorgono problemi o in altre occasioni e tutto ciò è fonte di crescita e cambiamento.

In altre parole se affrontiamo le difficoltà insieme al nostro coniuge ne usciremo raffinati, di valore maggiore!

Cosa ne pensi? Quali benefici psicologici hai trovato stando col tuo partner?

2 commenti:

  1. io sto con mio marito da 16 e mezzo.abbiamo superato insieme tante difficoltà.nn ho conosciuto la mia adolescenza perchè ero e sn pazza di lui,ed insieme abbiamo 2 figli di 16 e 14 anni.lui mi dice sempre che ho la sindrome di peter pan.è vero in parte,perchè mi sento bambina dentro.nn so se è un bene o un male.forse dovrei crescere visto la mia età.cosa dovrei fare?

    RispondiElimina
  2. Ciao e grazie per aver commentato!
    La Sindrome di Peter Pan (SPP), studiata da Dan Kiley, è caratterizzata da un blocco emotivo, probabilmente derivante dalla prima infanzia, forse per una carenza affettiva.

    L'adulto che ha la SPP ha difficoltà a gestire i sentimenti, solitamente si sente indifeso e vulnerabile di fronte a chi non conosce. La donna cercherà nel marito la figura paterna, l'uomo quella materna. Eviterà le responsabilità. Non è capace ad amare.

    Per poter guarire occorre renderti consapevole delle tue emozioni. Ma se tu dici di amare tuo marito forse non non hai la SPP.
    Comunque una psicoterapia potrebbe essere appropriata.

    Prima di ricorrere a quest'ultima prova a leggere questi libro:

    http://www.bol.it/libri/favola-Peter-Pan-sindrome/M.-Rosaria-Costanza/ea978888179091/

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...