Cerca nel blog

Aforisma del giorno

CHI LEGGE E' MENO DEPRESSO


Chi si dedica alla lettura piuttosto che alla musica o altro può alleviare la depressione?

Secondo  la University of Pittsburgh School of Medicine è emerso da uno studio condotto fra gli adolescenti che la dedizione alla lettura può avere un effetto positivo sull'umore, vi sono minori possibilità di insorgenza di uno stato depressivo.

Lo studio ha esaminato 106 adolescenti nelle loro attività ricreative e abitudini di vita. Purtroppo è anche emerso che chi usava Facebook piuttosto che leggere libri aveva una maggiore incidenza di esposizione alla depressione.

Lo stesso vale per chi ascolta molta musica rispetto a chi ne ascolta poca, i primi sono a rischio di ben otto volte rispetto ai secondi. Anche altri mezzi di comunicazione hanno influito sull'umore basso. Chi si espone alla depressione da giovane può aspettarsi dei peggioramenti da adulto.

Invece, chi si dedica alla lettura di libri ha un benessere psicologico maggiore. Anche chi usa qualche forma d'arte può trarre benefici mentali.

---

Per quanto riguarda questa news sono del parere che ascoltare musica, magari classica, possa fare bene, infatti esiste anche la musicoterapia. E' logico che non se ne deve abusare.
Tuttavia sono pienamente d'accordo che una sana lettura possa giovare allo stato emotivo ed al benessere mentale in generale.

Tu cosa ne pensi? Commenta pure!

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...