Cerca nel blog

Aforisma del giorno

A TU PER TU CON L’AUTOSTIMA... ECCO COME REAGIRE!


A dispetto delle solite e positive analisi redatte sui comportamenti e modi dell’uomo, è bene di tanto in tanto soffermarsi un po’ anche su alcune peculiarità negative, che sembrano essere alla base di tanti comportamenti inspiegabili, di improvvise pazzie che sfociano poi, nella peggiore dei casi, in azioni illegali.

Come si può notare dalle pagine di cronaca nera di ogni giorno, viviamo una società vittima dell’insicurezza e del disagio che già da un po’ trovano forse un posto al sole una volta arrivati poi a un punto di non ritorno.

I problemi più frequenti da questo punto di vista si riscontrano nella maggior parte in ambienti lavorativi, scolastici e agonistici; tanti sondaggi rivelano che il disagio interiore è presente in 6 casi su 10, nei quali spesso funge da ostacolo nella vita di tutti i giorni e va ad intaccare anche una sfera più personale ed intima, che va dalla personalità al modo di rapportarsi con gli altri e nei rapporti con l’altro sesso.



Come rivela un sondaggio riportato su ShinyStat, ben il 34% di intervistati ha problemi nel cercare di sedurre una donna perché timido e con bassa autostima; questo a fondamento della teoria che per star bene con una persona bisogna dapprima star bene con se stessi.

Ancora più spesso la bassa autostima è dovuta non solo a delle lacune nella propria personalità, contorniate da ansia e depressione, ma anche a difetti o prestazioni fisiche.


Ed è proprio in tutti questi casi che si ricorre a sedute psicanalistiche (per i più coraggiosi) o altrimenti a rimedi fai da te, nei casi più duri e imperterriti.

Essere coscienti di avere poca fiducia in se stessi e quindi di dover automigliorarsi è il primo passo verso un costruzione efficace della propria persona. Tra i consigli più in voga abbiamo:

· Prepararsi: rendersi pronti e studiare tutte le situazioni che si possono creare, rende noi stessi più forti e attivi, oltre a infondere più sicurezza;

· Abolire i pensieri negativi: è il cervello il protagonista principale della nostra autostima; quindi facciamo si che esso non sia mai negativo e scoraggiante, ma sia il primo a vedere il bicchiere mezzo pieno;

· Immagine: a prescindere dal fatto che non tutti siamo dei fotomodelli, avere cura della propria persona curando stile e pulizia ci rendono più attraenti e fiduciosi agli occhi degli altri;

· Sport: spesso la depressione, che segue la bassa autostima, è dovuta anche alla poca se non nulla attività fisica, che al contrario fa bene e a rimanere giovani e vitali;

· Scrivere: appuntarsi i dettagli della giornata, quasi fosse un diario di bordo, aiuta a meglio focalizzare e toccare con mano dove si hanno delle carenze e dove, invece, ci si è dimostrati al pieno della propria vitalità;

· Obiettivo: fissarsi un traguardo renderà le vittorie di tutti i giorni dei piccoli ostacoli superati alla propria paura di esporsi!

Mia
Ufficio Stampa- PUATraining Italia



Cosa ne pensi? Hai qualche strumento per migliorare la tua autostima o fronteggiare la depressione? Condividilo in questo post con il tuo commento!

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...