Cerca nel blog

Aforisma del giorno

L'ANTIDOTO AL PERFEZIONISMO


Non sei mai soddisfatto/a al 100% di ciò che fai? Vuoi che gli altri facciano a tutti i costi le cose a modo tuo? Probabilmente potresti appartenere a quella folta schiera dei 'perfezionisti'.

Da dove nasce il perfezionismo? Lo si può dominare? Risponderemo a queste domande in questo post, perciò concentrati, si parte...


Molte situazioni di disagio sono dovute al perfezionismo inconscio collegato a sua volta al bisogno di continue conferme, per difendersi dall'insicurezza e talvolta dall'angoscia, ha anche relazione con ira, depressione, mancanza di autostima, ecc...

L'origine potrebbe essere collegata ad episodi dell'infanzia dove erano presenti alte aspettative genitoriali, oppure dalle esperienze di vita. Le persone di tipo ossessivo sviluppano in particolar modo il perfezionismo.
Il perfezionista ha un alto grado di stress perché nota sempre ciò che manca invece di ciò che ha fatto bene, perciò il più delle volte è insoddisfatto del risultato. Un altro problema è la persistente paura di fallire che può essere facilmente collegata al desiderio di approvazione degli altri. Il perfezionista deve avere il controllo su tutto.
Il problema è che il perfezionismo è illusorio, in quanto nessuno è perfetto o può aspettarsi la perfezione dagli altri, inoltre nessuno può tenere sotto controllo ogni cosa.
Il problema risiede nei suoi schemi mentali che potrebbero essere i seguenti:
  • “O tutto o niente!”
  •  “Se non è il 100% è un fallimento!” 
  • “Devo essere sempre brillante!”
Dietro a questi schemi mentali c'è, il pensiero dicotomico (“O bianco o nero!”) ed altre distorsioni cognitive, non si considerano mai le alternative o le si minimizzano.
Di nuovo entrano in gioco i PAN (Pensieri Automatici Negativi) che sono collegati a tali schemi. Per confutarli e quindi contrastare il perfezionismo devi adottare pensieri simili ai seguenti:
  • “Non tutte le ciambelle escono col buco!” 
  • “Non devo 'andare per forza e sempre a 100 Km/h', posso andare anche a 20 Km/h, perché mi voglio godere il paesaggio, perché...!” 
  • “Non si può essere sempre al top!” 
  • “Posso stare bene anche se non do sempre il massimo!”
Bisogna attingere alle risorse interne che abbiamo e non all'approvazione degli altri.
Hai trovato utile questo post? Commenta, mi raccomando!

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...