Cerca nel blog

Aforisma del giorno

RISPOSTA A DOMANDE


Finalmente mi sono deciso! Ho voluto creare questa nuova rubrica che apparirà nei miei post di tanto in tanto.
Si tratta della rubrica 'Risposta a domande' riguardo la depressione e l'ansia. Spesso i lettori del blog, come te, mi inviano tramite email delle domande ed io rispondo loro.

Da ora in poi ne condividerò alcune in modo che anche tu possa beneficiarne.

P.S. A motivo della privacy ho cambiato il nome del lettore che mi scrive. Quindi, se anche tu vuoi farmi domande e rimanere anonimo puoi scrivermi o lasciarmi la domanda qui sotto al post.

Domanda

Salvio buon giorno, volevo chiederti una cosa, quando parli di depressione che hai avuto per 20 anni, parli di pensieri negativi? o parli di veri e propri dolori fisici, perchè io ci capisco poco di depressione.

So che da 5 mesi mi sveglio la mattina con la voglia di piangere perchè mi sembra che la mia vita non abbia più senso anche se so che non è così, il mio cervello certe volte mi fa salire l'ansia perchè mi fa credere che impazzirò o mi vengono dei giramenti di testa che mi fanno paura, e nei primi 3 mesi di depressione e attacchi di panico non facevo altro che vomitare, mi sono massacrata fisicamente.

Voglio capire se tu parli di questo tipo di depressione, c'è gente che prende psicofarmaci, perchè ha un vero e proprio dolore fisico tipo il mio credo, io sto prendendo da un paio di settimane xanax contro ogni mia volontà ma ero proprio arrivata al limite... ecco la mia domanda era quella, se il tuo e-book si rivolge a chi vuole migliorare i suoi pensieri e il suo livello di ottimismo diciamo o se si rivolge a chi vive la depressione come una malattia fisica e mentale, anche se il male poi lo creiamo con la testa su questo non ci sono dubbi...

Ti ringrazio attendo una tua risposta un abbraccio, grazie comunque per quello che fai. Ciao. Romina.

Risposta


Ciao Romina,

La mia depressione mi provocava anche disturbi fisici quali stanchezza, sonno, ecc... Quando avevo degli attacchi d'ansia mi sentivo come se mi si stringesse lo stomaco e l'angoscia mi dava un senso di pesantezza, come un macigno che mi volesse schiacciare.

I disturbi psicologici mi portavano anche a pensieri suicidi, oltre che insicurezza, disistima, pensare che la vita non abbia un senso, ecc...

Tutto dipende dai PAN (pensieri automatici negativi) come hai detto anche tu, almeno che non ci sia qualche
disfunzione fisiologica (ormonale, ad esempio).

Se coreggiamo i nostri pensieri ed il nostro comportamento avremo dei benefici a livello generale della qualità di vita.

Comunque i sintomi della depressione sono i seguenti:

Secondo il DMS IV (Manuale diagnostico e statistico dei disturbi mentali) devono essere presenti 5 o più dei seguenti sintomi durante lo stesso periodo di due settimane e rappresentare un cambiamento rispetto alla funzionalità precedente; almeno uno dei sintomi deve essere l'umore depresso o la perdita di interesse o di piacere.

  1  Umore depresso per la maggior parte del giorno, quasi ogni giorno, come indicato sia da un'osservazione soggettiva (sentirsi tristi o vuoti), sia osservato da altri (apparire piangente) N.B.: In bambini o adolescenti può essere osservata irritabilità.

  2  Perdita di interesse o di piacere (anedonia) in tutte o quasi tutte le attività per la maggior parte del giorno, quasi ogni giorno (come indicato sia da un'osservazione soggettiva, sia osservato da altri).

  3  Significativa perdita di peso (quando non a dieta) o aumento di peso (per esempio un cambiamento di più del 5% di peso corporeo in un mese), o diminuzione o aumento dell'appetito quasi ogni giorno - N.B.: In bambini considerare anche il mancato aumento ponderale atteso.

 4   Insonnia o ipersonnia quasi ogni giorno.

 5   Agitazione o rallentamento psicomotorio quasi ogni giorno (osservabile da altri, non sensazioni meramente soggettive di di incapacità di rimanere fermo o di essere rallentati).

 6   Perdita di energia o stanchezza quasi ogni giorno.

 7   Sentimenti di mancanza di valore o di colpa eccessiva o inappropriata (che può essere delusionale) quasi ogni giorno (non meramente auto-punitivi o sul fatto di essere malati).

 8   Diminuita capacità di riflettere e concentrarsi , o indecisione, quasi ogni giorno (sia sensazioni soggettive, sia osservabili da altri).

 9   Pensieri ricorrenti di morte (non solo paura di morire), ricorrenti ideazioni di suicidio senza un piano specifico o tentativi di suicidio o piani specifici di suicidio.

Io corrispondevo in pieno.

Da ciò puoi comprendere che i PAN provocano anche dei sintomi fisici.

E' un po' come quando cerchi di alimentare un fuoco, se ci metti altra legna continuerà a bruciare, se tu non ce la metti più comincerà a scemare. 'Al di là della depressione'  insegna a 'non mettere più altra legna' sul fuoco per così dire.

Parlo di tutte le tecniche che ho imparato per contrastare i PAN ed altre per aumentare l'autostima, abbassare il grado di ansia, ecc...

In altre parole ti spiego un intero arco di  TCC (Terapia Cognitivo Comportamentale)... e non solo qualche seduta.

Quindi 'Al di là della depressione' è rivolto sia a chi ha un lieve disturbo dell'umore cioè a chi vuole migliorare i suoi pensieri e il suo livello di ottimismo sia a chi vive la depressione come una malattia fisica e mentale.

Nella lettera di presentazione dell'ebook 'Al di là della depressione' spiego altre caratteristiche e finalità: leggila tutta e attentamente!

Clicca qui sotto!


Spero di aver risposto alle tue domande in modo corretto, Romina!

Un caro saluto!

Salvio


Qual è la tua domanda? Scrivila pure qui sotto!

4 commenti:

  1. Ciao Salvo, volevo farti una domando sulla respirazione rilassante,come ti avevo già detto,ho iniziato da poco una TCC,e da una settimana sto praticando quella che la mia psicologa chiama respirazione lenta,ma è un pò diversa,sono sempre cicli di sei secondi tre espirazione e tre inspirazioni,ma senza pausa tra l'una e l'altra e devo dire che sono rimasta un pò delusa da questa pratica visto che non ho nessun beneficio,anzi credo mi agiti un pò. Domani ho la seduta con la psicologa le chiederò,anche perchè soffrendo di agorafobia,sarebbe un disastro per me non avere qualche tecnica x mantenere il controllo sul panico.Tu che ne pensi?Grazie di tutto e complimenti per il tuo blog

    RispondiElimina
  2. Ciao! Da psicoterapeuta a psicoterapeuta le tecniche possono variare.

    La tecnica di respirazione rilassante che mi ha insegnato la mia psicoterapeuta la trovi sempre sul mio blog a questo link:

    http://www.aldiladelladepressione.com/2010/09/respirazione-rilassante.html

    Provala (se non lo hai già fatto) e poi, se la trovi più pratica e/o efficace chiedi alla tua psicoterapeuta se puoi continuare ad usarla.

    Fammi sapere! Ciao!

    RispondiElimina
  3. ciao piacere mi chiamo deborah..abito a seriate bg..vorrei parlare di quella tecnica di respirazione..fare amicizia..abito a seriate..prov di bg..fatemi sapere qualcosa..la mia mailè luciamaiello@libero.it

    RispondiElimina
  4. Ciao Deborah! Benvenuta sul blog! Ti contatto via email. A presto...

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...