Cerca nel blog

Aforisma del giorno

FARE I CONTI CON IL PASSATO

Ascolta bene il testo di questa canzone dal titolo: "Mettici più verve" della bravissima cantante Simona Molinari... poi ragioniamo insieme su come il passato può pesare su di noi... e come rimediare. Buon ascolto...



Per comodità ti metto anche il testo... ho sottolineato le parti che prenderò in considerazione.

Mettici più verve
Simona Molinari

Mettici più verde
in tutto quel che fai
mettici più verde
altrimenti mi annoierai

mettici più blu
in quel cielo che mi mostrerai
impegnati di più
e vedrai che mi piacerai

tu lo sai che la vita è bella
quando si balla un po' di più
tu lo sai che per stare a galla
devi nuotare un po' di più

e non startene impalato
a rimpiangere un passato
che non tornerà
non ritornerà la,la,la,la,la,la,la

e non startene impalato
a rimpiangere sul latte versato
nessuno lo berrà
nessuno lo berrà
la,la,la,la,la,la,la

mettici più sprint
nelle giornate che mi dai
senza usare il gin
si vive bene anche senza drink

tu lo sai che la vita è bella
quando si balla un po' di più
tu lo sai che per stare a galla
devi nuotare un po' di più

e non startene impalato
a rimpiangere un passato
che non tornerà
non ritornerà la,la,la,la,la,la,la

e non startene impalato
a rimpiangere sul latte versato
nessuno lo berrà
nessuno lo berrà
la,la,la,la,la,la,la

a che serve lamentarsi
se poi tu non puoi goderti
quel che ti offre la città
l'idea di libertà

a che serve disperarsi
per gli oggetti ormai dispersi
se noi due sappiamo amarci
niente mai potrà ferirci

e non startene impalato
a rimpiangere un passato
che non tornerà
non ritornerà la,la,la,la,la,la,la

tu lo sai che la vita è bella
quando si balla un po' di più
tu lo sai che per stare a galla
devi nuotare un po' di più

e non startene impalato
a rimpiangere sul latte versato
nessuno lo berrà
nessuno lo berrà
la,la,la,la,la,la,la

e non startene impalato
tu non startene impalato


Quando il passato è un problema.
Come avrai ben notato in questa canzone si mette in evidenza che è inutile rimuginare sul passato. Farlo costituirebbe un pericolo perché ci priva di energie psichiche che se impiegate diversamente contribuirebbero al nostro benessere mentale.

Il passato dovrebbe servirci da 'esperienza positiva' a prescindere dai risultati che ha portato.
"Sì, Salvio... tu la fai facile, ma io ci soffro per il mio passato... in che senso è un'esperienza positiva?"
E' vero che il passato potrebbe influire pesantemente sul nostro presente... ma solo se tu lo permetti.

L'esperienza del passato deve essere considerata 'positiva' nel senso che puoi imparare dai tuoi errori e quindi sapere esattamente cosa vuoi o non vuoi a partire dal presente.

Nel testo si dice di non 'rimpiangere sul latte versato, nessuno lo berrà...' Se ci pensi bene, concentrarsi sul passato è una perdita di tempo e di risorse... tanto qualsiasi cosa tu faccia NON LO PUOI CAMBIARE!
Tanto è più grave cercare di far 'annegare' il passato con l'uso degli alcoolici, tanto quando si ritorna lucidi il passato si ripresenta ancora più vivacemente!

Però puoi fare qualcosa: permettere che il passato ti cambi in meglio. Come dice la canzone... "devi nuotare un po' di più" se vuoi stare a galla! Se sei passato attraverso un uragano emotivo e sai bene qual è la causa... beh, ora sai come rimuoverla!

L'elastico.
Le emozioni spesso non risentono del tempo che passa, ad esempio possiamo aver aperto un ciclo emozionale senza averlo mai chiuso, anche se sono passati vent'anni, nel gergo psicologico si chiama 'elastico' o 'racket' se è mascherato da un altro comportamento.

Le emozioni non seguono lo stesso passo delle azioni o dei comportamenti, perciò anche se una situazione
cambia, potremmo non aver 'chiuso' il ciclo di emozioni legate ad un evento, per cui il riproporsi di quest'ultimo scatena le stesse emozioni.

"Ok Salvio, prima mi dici che posso fare in modo che il passato non influisca su di me e poi dici che influisce lo stesso anche se a distanza di anni... non capisco, mi sembra un paradosso, un controsenso"
Di primo acchito potrebbe sembrare così, ma ripeto il concetto: il passato peserà su di te solo se lo permetti!

Qual è allora il rimedio? Quello di chiudere il ciclo, acquistando una coscienza temporale, cioè rendersi
conto che il tempo cambia le cose e le persone. Bisogna dirsi, ogni qualvolta si ripresenta questo modo di ragionare: "Io non sono più l'individuo del passato, sono cresciuto, ho nuove nozioni che mi hanno permesso di maturare e prendere decisioni diverse e di conseguenza ottenere risultati diversi, positivi!"

Il passato è come uno 'specchio retrovisore': lo guarderai di tanto in tanto! Ma cosa sucedde se lo guardi di continuo? Sì, hai capito bene... succede che farai un incidente rovinandoti sia il 'presente' che il 'futuro'. E' questo ciò che vuoi? Vuoi davvero rovinarti il presente ed il futuro?

Allora togliti quella palla al piede che si chiama 'passato'! Prendi decisioni diverse dal passato e vedrai che i risultati che ne conseguiranno saranno migliori. Ricordati... Albert Einstein disse...

"Follia è fare sempre la stessa cosa e aspettarsi risultati diversi"

Commenta pure il post... sarà utile ai lettori!

10 commenti:

  1. Sono una di quelle che rimugina e continua a ripetere gli stessi errori. Tutto cambia tranne me a quanto pare. Non imparo, ma assumo sempre lo stesso comportamento,non reagisco alla crisi e mi lascio andare.
    Il fatto di pensare a ciò che ormai non potrà più tornare, toglie molte energie e non mi concentro sul presente per migliorare la mia condizione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, per poter cambiare occorre possedere gli strumenti giusti. Grazie alla psicoterapia cognitivo comportamentale ho potuto acquisirli.
      Se hai scaricato il mio ebook gratis ne troverai alcuni che possono aiutarti.

      Elimina
  2. Ho subito un grande dolore dovuto ad una separazione...ho avuto bisogno di metabolizzare...ho vissuto nel passato ma tutto ciò mi ha insegnato a conprendere che ciò che si é vissuto e accaduto é una lezione per crescere...la forza e le risorse le abbiamo...ora guardo indietri ogni tanto ma con la consapevolezza che é stato meglio così...perché le prove a cui si viene sottoposti hanno un perché...ed io ora sorrido perché ho scoperto la mia persona e la mia forza...il male non viene sempre per nuocere ma per farci incontrare con il nostro io...é difficile ma possibile...Layla.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Layla per aver condiviso la tua esperienza! Come dicevo nell'articolo, non hai permesso che il passato ti danneggiasse più di tanto.
      Hai colto invece l'opportunità di crescere. Complimenti per la tua disposizione mentale! Ciao!

      Elimina
    2. Grazie a te Salvio...trovo comunque che ciò che descrivi e quindi vissuto sulla propria pelle sia utile anche se si arriva a una propria conoscenza...perché i demoni da combattere ci sono sempre...un caro saluto,Layla.

      Elimina
    3. Grazie a te Layla. Ricambio il saluto.

      Elimina
  3. Salve Salvio, sono Massimo, ci siamo sentiti altre volte tramite e-mail, ho scaricato tramite il tuo blog, tutto quello che c'era da scaricare, ed in piu' ho acquistato il pacchetto per leggere il tuo libro " al di la della depressione". Volevo dirti che anche a me il passato mi rimugina spesso in testa e si riperquote pesantemente sul presente, perchè ti fa star male ogni volta che lo rimugini. Ti ringrazio per i tuoi consigli su come cercare di eliminarlo, piano piano fino ad arrivere a dire che il passato è passato, non mi riguarda più ed ora sono una persona nuova. Grazie per l'aiuto che mi stai dando, e speriamo che un giorno anche io come te possa vivere "al di la della depressione. Distinti saluti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Massimo, un tuo riscontro sui benefici che hai trovato per me è molto gratificante!

      Continua a seguirmi e soprattutto a fare gli esercizi descritti in 'Al di là della depressione'. Ciao!

      Elimina
  4. Ciao Salvio! Io ho imparato molte cose da te e da tutto ciò che hai scritto. Ora sto molto meglio, e ci tengo a dirlo: molto meglio! Ho lavorato molto su me stessa, è stato doloroso e faticoso, anche perchè ....il passato tornava sempre a galla! Ma ora, quando guardo indietro, mi giro subito e mi permetto di guardare avanti e con la testa alta! Guarire si può! Grazie Salvio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ivana, sono felice di aver contribuito al tuo progresso. E' molto gratificante per me. Grazie!

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...